top of page

Ciao,
sono Virginia

Mamma di Elsa e di gatto Boris.

Siciliana, Catanese, vengo dalle pendici dell’Etna, rivendico la mia natura esplosiva.

Dieci anni fa ho lasciato la Sicilia, ho vissuto a Parigi per poi approdare a Firenze tre anni fa. Chissà dove sarò domani. Orgogliosamente europea e cittadina del mondo.

A Parigi ho iniziato ad insegnare yoga, il resto del tempo curavo progetti di interior design. È stato proprio a Parigi che ho scoperto lo yoga, ho trovato in questa disciplina, in questo stile di vita, ciò di cui avevo bisogno e che inconsapevolmente ricercavo. Ho trovato “casa”.

Virginia Torrisi insegnante di yoga Firenze
luna copia.png
sole.png

Ho praticato, e tutt’oggi pratico con diversi insegnanti. Ognuno ispira e accresce diversi aspetti della pratica Yoga. Da Mathieu Boldron, Annie Au, Gemma Vassallo, Aria & Gus, Jared MacCan, David Robson e Jelena Vesic.

 

Mi sono formata come insegnante fra l’India e la Francia e non smetto mai di studiare, di ricercare. Insegno solo quello di cui ho profonda esperienza.

Funny facts: non sono mai sta ballerina, ginnasta, mai stata atletica, Piuttosto esile, senza forza e con mal di schiena. Poi lo Yoga ha portato via i mal di schiena e apportato tanta forza, anche interiore.

Ci ho messo quattro anni per fare il corvo, un anno per l’equilibrio sulla testa. E non importa quanto tempo ci si mette, la parte bella é il viaggio non la destinazione finale.

 

Quando non pratico yoga e mi resta tempo, ballo tango argentino.

Adoro il burro di arachidi, i broccoli, l’avocado e il vino. Sono flexitariana per ragioni etiche e di salute. La mia dieta é 1% carne, 99% tutto il resto. Non andrebbe giudicato uno Yogi dallo stile alimentare. Pratico il digiuno Ekadashi.

Studio Shiatsu e quando finirò il percorso di studi spero di ritrovarvi sotto il mio tocco terapeutico.

Virginia Torrisi insegnante di yoga Firenze
sole.png

Yoga for
every | body

Virginia Torrisi insegnante di yoga Firenze, illustrazione di Francesca Santi
luna copia.png

Be you

Sii te stesso.

Esiste una pratica di yoga per tutti. Non

non devi necessariamente essere forte, flessibile, non c’e bisogno di riuscire a toccare i piedi, di fare gli Handstand, di essere in forma.

Per praticare Yoga serve solo il tuo corpo così com'è, la tua autodeterminazione, il tuo desiderio di ritrovarti e diventare la migliore versione di te stesso.

LA MIA VISIONE

bottom of page